“Metamorphic Fashion Design”, Moda e Design entrano nel futuro. In diretta da MDC Prato, la presentazione del corto in 3D

HomeIn Evidenza, Tutte le News“Metamorphic Fashion Design”, Moda e Design entrano nel futuro. In diretta da MDC Prato, la presentazione del corto in 3D

“Metamorphic Fashion Design”, Moda e Design entrano nel futuro. In diretta da MDC Prato, la presentazione del corto in 3D

Da MDC Prato, con una diretta Facebook sulle pagine Manifatture Digitali Cinema, Corso di Laurea Magistrale Fashion System Design e Mediateca Toscana, giovedì 10 dicembre alle ore 18 è stato mostrato il cortometraggio d’animazione 3DMetamorphic Fashion Design“, in un incontro che ha trattato delle nuove strade che il Fashion Design e la Moda possono – e forse necessariamente devono – intraprendere nel segno dell’ecosostenibilità, del rispetto nei confronti degli esseri umani e dell’ambiente. La diretta si è tenuta nell’ex-teatro di Santa Caterina di Prato, recuperato da Comune di Prato e Fondazione Sistema Toscana e trasformato in una meravigliosa sala polifunzionale, prima porzione dei nuovi spazi di Manifatture Digitali Cinema Prato (comprendenti un secondo laboratorio di sartoria, una sala espositiva dei costumi e degli accessori realizzati a MDC e un grazioso cortile) che andranno ad aggiungersi a quelli attuali e saranno inaugurati ufficialmente a brevissimo.

Sono intervenuti alla presentazione:

  • Stefania Ippoliti, Responsabile Area Cinema FST;
  • Valerio Barberis, Assessore all’Urbanistica e all’Economia Circolare del Comune di Prato;
  • Luigi Dei, Rettore dell’Università degli Studi di Firenze (via Zoom);
  • Giuseppe De Luca, Direttore del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze;
  • Elisabetta Cianfanelli, docente del Corso di laurea magistrale in Fashion System Design, dell’Università degli Studi di Firenze;
  • Leonardo Giliberti, regista e 3D designer;
  • Francesca Conti, Project Manager MDC Prato (via Zoom);
  • Daniela Toccafondi, Presidente PIN – Polo Universitario Città di Prato;
  • Francesco Marini, Vicepresidente Confindustria Toscana Nord;
  • Maurizio Sarti, Presidente della sezione Sistema Moda di Confindustria Toscana Nord.
  • Debora Giorgi, docente del Corso di laurea magistrale in Fashion System Design, dell’Università degli Studi di Firenze.

Elisabetta Vagaggini, giornalista responsabile Ufficio Stampa Area Cinema FST, ha presentato la serata e coordinato gli interventi.

 


RIVEDI L’INTERA DIRETTA ⬇


Metamorphic Fashion Design“. Il racconto inedito di una collezione virtuale

Il corto d’animazione 3D “Metamorphic Fashion Design” è nato da un’idea delle Professoresse Elisabetta Cianfanelli e Debora Giorgi nell’ambito del Corso di Laurea Magistrale in Fashion System Design ed è stato realizzato in collaborazione con Manifatture Digitali Cinema Prato/Fondazione Sistema Toscana e Comune di Prato. Seguendo una delle sue vocazioni, MDC cerca infatti contaminazioni tra il mondo del cinema, dell’audiovisivo e la produzione tessile e della moda, sperimentando come le nuove tecnologie digitali siano in grado di realizzare un racconto inedito della ricca filiera del sistema moda.
Nell’opera, spazi, luoghi, ambienti, personaggi, prodotti e abiti sono interamente in digitale. Protagonisti sono i capi progettati dai partecipanti al Corso di Laurea Magistrale in Fashion System Design. Indossati da cavallette, pavoni, api e alieni, i vestiti si animano all’interno di un racconto fantastico, dando vita ad una vera e propria collezione virtuale, in un contesto pensato per trasmettere senso e sensazioni: una sorta di “foresta“, tra scenari metafisici e concettuali. La metamorfosi trattata dal corto si ispira ai modelli esistenti in natura, in cui mutazione, mimesi, simbiosi, così come collaborazione, biodegradabilità, rigenerazione, fenomeno ciclico sono concetti e aspetti centrali, assieme alle filosofie del “no gender” e del “multi layers”.

Fashion Street Forest

L’avvento del Covid-19 ha portato ad una riflessione in merito ai nostri stili di vita: il mondo vegetale deve sempre più compenetrare lo spazio urbano. I boschi urbani non devono essere più un evento occasionale elitario, ma diventare un vero e proprio momento di riprogettazione e innovazione sociale. Di conseguenza, il cosiddetto Fashion Street è sostituto dal “Fashion Street Forest“: le persone si muovono all’interno di un bosco urbano come animali. È seguendo questa logica che i personaggi e i contesti del corto sono stati ideati e realizzati.

Nuove forme di comunicazione del sistema Moda

Ad un altro livello di lettura, il progetto indaga sulle nuove forme di comunicazione caratterizzate dalla contaminazione di più discipline: il design, il cinema, il gaming… Esse, nella loro sintesi, rappresentano un’alternativa concreta alle modalità finora utilizzate per raccontare il Made in Italy. Con questo lavoro, il Corso di Laurea Magistrale in Fashion System Design – col supporto e il sostegno Manifatture Digitali Cinema/Fondazione Sistema Toscana e Comune di Prato – si è ritrovato dunque ad interpretare il mondo contemporaneo della comunicazione nel sistema moda, così come è stato fatto nel corso della Milano Fashion Digital Week e presso importanti Maison, nel segno della cosiddetta dimensione “Phygital“.

Metamorphic Fashion Design” è un prodotto figlio del primo lockdown per Covid-19. L’intensa attività di didattica a distanza è stata infatti terreno fertile per lo sviluppo del corto, in particolare all’interno del seminario sperimentale (alla sua prima edizione) “Fashion Democracy“.


Metamorphic Fashion Design” – Credits:

Da un’idea di: Elisabetta Cianfanelli e Debora Giorgi
Director + 3D Designer: Leonardo Giliberti
Fashion Stylist: Ivan Bellanova
3D Garment Design: Studenti di “Fashion Democracy” Anno 2019/2020

Con la collaborazione di Fondazione Sistema Toscana/Manifatture Digitali Cinema:
Responsabile Area Cinema: Stefania Ippoliti
Project Manager: Francesca Conti/Luigi Formicola
Producer and Editor: Michele Lanzo
3D and Light Consultant: Samuele Bandini
Music: Renato D’Amico

Al progetto hanno partecipato: Barbara Mannucci per il “Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al vegetale in Toscana”; il professore Gabriele Goretti, docente in Cina presso alcune delle più prestigiose Università di Design; il sociologo Francesco Morace; l’assessore all’Urbanistica e all’Economia Circolare Valerio Barberis del Comune di Prato; Silvia Gambi di “Solo moda sostenibile”; Niccolò Cipriani di “Rifò” e Giuseppe Allocca di “Lo Fo Io”.

Hanno lavorato alle collezioni presentate nel cortometraggio:

BIOMIMESIS
Mandana Ahzdarzadeh
Bianca Chiti
Rebecca Lomartire
Michela Mele

RISKY BEAUTY
Adriana Ponce
Elahe Khosravi
Gloria Montecchia
Camilla Franchina
Maria Veronica Cappelli

B-UNION
Rebecca Benelli
Laura Leoni
Francesco Pizzi
Ilaria Raccampo

NATURE LAYERS
Elena Pucci
Viola Trovatelli
Federica Amoroso
Valentina Nunziata
Matteo Ascente
Angelina Basile
Diletta Pucci
Letizia Zecca

PLEETS WAVE
Bahareh Haydi
Niloofar Dehghani
Pauline Surot
Toktam Dehghansangestaniyan
Navid Rezvanfar

STATUS
Vanessa Serafin
Giorgia Petroni
Davide Savy
Fossi Federico
Sanaz Babakhani
Antonello Ascione

REBIRTHING
Federica Marvulli
Ilaria Simionato
Mashid Berenjian
Maria Venusia Ragusa
Caterina Corti
Valentina Pani